Giornata Enogastronomica

18620214_1964463720456984_3043326219963346049_n

Inaugurazione nuova mensa

locandina italicus1_unito_web rgb

Raccolta Alimentare Sabato 6 Maggio

logo_partner_colletta

 

Sabato 6 maggio 2017 alcuni punti vendita Coop Alleanza 3.0 di Bologna e Castenaso ospiteranno una raccolta di beni di prima necessità per sostenere gli Empori Solidali di Case Zanardi, il Banco di Solidarietà di Bologna, le Cucine Popolari e la Mensa dell’Antoniano di Bologna. Ti invitiamo a partecipare all’iniziativa diventando volontario per un giorno!

Potrai distribuire materiale informativo sulla raccolta, raccogliere i prodotti donati oppure impegnarti nella logistica. Sarà un’esperienza utile alla comunità e piacevole. Conoscerai nuove persone e potrai coinvolgere amici, parenti e colleghi a partecipare con te condividere insieme questa iniziativa che ha l’obiettivo di dare una speranza e uno stimolo in più ad alcune persone che si trovano in difficoltà socio-economica.

Per aderire basta
compilare il modulo on-line goo.gl/9zZDoz

L’iniziativa è promossa dall’Istituzione per l’inclusione sociale e comunitaria “don Paolo Serra Zanetti” del Comune di Bologna, dall’Associazione Emporio Bologna Pane e Solidarietà, dal Banco di Solidarietà di Bologna, dall’Antoniano di Bologna e dall’Associazione CIVIBO in collaborazione con VOLABO– Centro Servizi per il Volontariato di Bologna,

Alcune date intermedie da segnare in agenda:

– entro  martedì 2 maggio  sarai contattato per confermare l’orario ed il punto vendita assegnati.
giovedì 4 maggio alle 18.00  in via Capo di Lucca, 37, presso l’Emporio solidale, si terrà un incontro info-formativo per tutti i volontari che parteciperanno alla colletta. La partecipazione è caldamente consigliata.

Per informazioni e per un contatto diretto:

Enrico Dionisio | dal lunedì al venerdì 9.30-17.00 | 051.2193581 | 335.6352325

Per saperne di più sui progetti che sosterrà “la raccolta” del 6 maggio 2017:

Gli Empori Solidali di Case Zanardi sono dei “negozi” aperti in via Capo di Lucca, via Abba e via della Beverara  a Bologna dove 5 volte alla settimana un gruppo di volontari accoglie 122 famiglie con bambini residenti a Bologna che stanno provando ad uscire dalla loro condizione di povertà con il supporto dei Servizi Sociali Territoriali. Negli Empori Solidali queste famiglie possono fare una spesa settimanale gratuita di generi alimentari, beni per l’igiene personale e per la casa con una tessera a punti mensile che vale 6 mesi, rinnovabile per altri 6.

Cucine Popolari – Bologna Social Food
, promossa in Bolognina e San Donato da CIVIBO è una mensa che accoglie 4 giorni alla settimana persone che beneficiano di pasti offerti da volontari in collaborazione con parrocchie, associazioni, enti e imprese del territorio. Il progetto vuole integrare, ottimizzare e orientare l’utilizzo delle risorse, evitando dispersioni e sprechi, ma soprattutto intende attrarre nuove risorse economiche, umane e strumentali, attraverso la costruzione e la “manutenzione”di relazioni sociali.

La Mensa dell’Antoniano di Bologna nasce nel 1954 ad opera di Padre Ernesto che, tornato dall’esperienza dei lager nazisti, decide di dedicare la sua vita ai poveri e offre quotidianamente il pasto e altre forme di sostegno a oltre 100 persone.

Banco di Solidarietà di Bologna
è un’associazione che persegue il fine della solidarietà sociale con assenza di ogni finalità di lucro svolgendo la propria attività gratuita a favore di persone in difficoltà, di soggetti svantaggiati e di nuclei familiari disagiati, per favorire la cultura e le opere della carità e della condivisione. Ad oggi aiuta più di 900 persone distribuendo a domicilio beni alimentari.
Istituzione per l’Inclusione Sociale e Comunitaria  “Don Paolo Serra Zanetti”
Piazza Maggiore, 6 – 40124 Bologna
Tel.: 051/2193581 Fax: 051/2193260
email casezanardi@comune.bologna.it
www.comune.bologna.it/inclusionesociale
www.facebook.com/inclusionesociale

Musica e solidarietà per Auser Bologna e le Cucine Popolari

 

17883669_1768950023417293_9080656375926769158_n

Una serata di musica e solidarietà per sostenere il progetto delle Cucine Popolari, la mensa solidale di via del Battiferro, gestita interamente da volontari, che accoglie ogni giorno oltre 50 persone in condizione di fragilità sociale ed economica.

L’appuntamento è per giovedì 27 aprile a partire dalle ore 20 presso l’Estragon di Bologna (via Stalingrado, 83), che per l’occasione ha messo a disposizione gratuitamente i propri spazi.

Sul palco  la Tullio de Piscopo Band con musiche dal jazz al blues… con Andamento lento.  A  precederli, in apertura, gli ARB – Alzheimer Rock Band, band fondata da alcuni membri degli Skiantos.

Il prezzo del biglietto è di 15 euro (prezzo intero); 10 euro per i soci Auser e CiviBO.

L’intero ricavato sarà destinato  a CiviBO Onlus, associazione promotrice delle Cucine Popolari, e ad Auser Volontariato Bologna, che sin dagli esordi sostiene le Cucine Popolari mettendo a disposizione i propri volontari e i propri automezzi, nella raccolta e redistribuzione dei beni invenduti o donati dalle aziende e supermercati del territorio e nelle attività di cucina e distribuzione pasti.

Per acquistare i biglietti
I biglietti sono acquistabili presso:
Auser Bologna, via Gobetti 52, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17
Sedi Auser Territoriali
Bambulè Shop, via Tiarini 1, Bologna
Oppure direttamente presso la biglietteria dell’Estragon la sera stessa dell’evento

Per informazioni
Auser Bologna, tel.  051 6352911
info@auserbologna.it
www.facebook.com/AuserBO/

Giornata mondiale Biodanza

Cucine popolari Volantino Festa 21-aprile

Donazione Lavastoviglie

20170405_140047Oggi alle Cucine Popolari di via Battiferro 2 abbiamo ricevuto una bellissima lavastoviglie donata da Paola Diversi. Cogliamo l’occasione per dare un pò i numeri del progetto che da un anno e dieci mesi offre un pasto caldo alle persone in difficoltà del Quartiere Navile.

In un anno di attività

208 giorni di apertura della mensa

22.880 pasti serviti

8.320 pasti consegnati par cena

1.656 ore di volontariato fatte dai cuochi

1.120 ore fatte da ogni volontario di sala e aiuto cucine

A questi numeri andrebbero aggiunte le fatiche di tanti altri volontari che si occupano dell’amministrazione, della comunicazione, dell’organizzazione, della contabilità, dei rapporti con le istituzioni, ma non  essendo quantificabili li ricordiamo solamente.

Tutti i nostri utenti sono inviati dai Servizi Sociali del Quartiere Navile e dalla parrocchia San Cristoforo